I Servizi Offerti

Prestazioni riabilitative ambulatoriali e domiciliari ai sensi dell’art. 26 della legge 833/78
convenzionate col sistema sanitario regionale 

Servizi Offerti

logopedia, neuro-psicomotricità, psicoterapia, pedagogia, terapia occupazionale, kinesiterapia/rieducazione neuromotoria

Descrizione del servizio

Il servizio di riabilitazione ex art. 26 L.833/78 consiste in attività di recupero e rieducazione funzionale attraverso un trattamento globale della condizione di menomazione e/o disabilità per gli utenti adulti e minori.
Se il paziente interessato si trova in età evolutiva, un corretto approccio richiede un contestuale apporto multidisciplinare medico, psicologico e pedagogico.
Le attività sono organizzate in tre aree, ove si opera prevalentemente sull’acquisizione (abilitazione) e recupero (riabilitazione) delle abilità relazionali, cognitive e motorie.
Le attività posso essere in regime ambulatoriale o domiciliare.

Le prestazioni terapeutico-abilitativo-riabilitative erogate

  • Visite specialistiche;
  • Consulenze diagnostico-terapeutico-valutative (scuola, famiglia, equipe riabilitativa);
  • Trattamento neuro psicomotorio;
  • Trattamento neuromotorio e fisioterapico;
  • Trattamento logopedico;
  • Riabilitazione neuropsicologica;
  • Riabilitazione per l'acquisizione di strategie cognitive e di problem solving nei vari ambiti dell'apprendimento;
  • Terapia Occupazionale;
  • Autonomia personale;
  • Intervento Psicopedagogico;
  • Sostegno Psicologico.

Le aree di valutazione

Il paziente, lungo il percorso diagnostico-terapeutico, può essere sottoposto alle seguenti valutazioni :

  • Valutazione delle abilità oculomotorie;
  • Valutazione neuropsichiatrica infantile;
  • Valutazione cognitiva (percezione, attenzione, memoria, coordinazione visuo-motoria, linguaggio, funzionamento intellettivo, problem solving);
  • Valutazione delle prassie;
  • Valutazione delle competenze motorie globali;
  • Valutazione delle competenze grafo-motorie (organizzazione topologica dello spazio, coordinazione visuo-motoria, riconoscimento di rapporti nello spazio, prove grafiche di organizzazione percettiva, prove di rapidità di sguardo);
  • Valutazione psicologica;
  • Valutazione dell'autonomie personali e sociali;
  • Valutazione della compliance e del carico familiare.

I destinatari dell'intervento

L’intervento riabilitativo è rivolto maggiormente a soggetti affetti da:

  • ritardo mentale;
  • disabilità motorie di origine neurologica;
  • distrofie muscolari e neuromuscolari;
  • sindromi genetiche, dismetaboliche e cromosomiche;
  • danni encefalici primari e secondari;
  • malattie epilettiche;
  • disturbi cognitivi, emotivi e comportamentali;
  • disturbi neuropsicologici;
  • disturbi sensoriali e neurosensoriali;
  • disturbi dell’apprendimento;
  • disturbi della comunicazione;
  • disturbi del linguaggio;
  • disturbi della interazione sociale.

Gli obiettivi dell'intervento riabilitativo

Le finalità degli interventi riabilitativi sono:

  • Recupero dello sviluppo senso-percettivo e percettivo-motorio;
  • Abilità visuospaziali, visuomotorie e discriminazione visiva;
  • Schema Corporeo e abilità psicomotorie nella comunicazione;
  • Attenzione, memoria, abilità cognitive e metacognitive;
  • Coordinazione oculo-manuale;
  • Memoria visuo-spaziale e orientamento spazio-temporale;
  • Manualità fine (prassie);
  • Abilità grafomotorie (pregrafismo) e pre-requisiti dell’apprendimento;
  • Abilità lettura, scrittura e calcolo;
  • Autonomia personale.

Le figure impegnate

Il trattamento riabilitativo è assicurato da un’équipe riabilitativa composta da:

  • Neuropsichiatra infantile;
  • Fisiatra;
  • Psicologo;
  • Assistente sociale;
  • Fisioterapista;
  • Logopedista;
  • Neuropsicomotricista;
  • Pedagogista